Margot


Margot è stata acquistata, da una coppia quando aveva pochi mesi.
È sempre tenuta chiusa in una gabbia finché, appena la coppia è “scoppiata”, è stata ceduta alla famiglia di lui. Lì sono iniziati i problemi….
Margot non si faceva mettere il guinzaglio se non dal padre e cercava di mordere se le toccavi la ciotola del cibo.
La famiglia l’ha fatta accoppiare con il loro pastore tedesco….. i cuccioli sono stati dati in adozione tranne una che è rimasta con loro.
Una volta cresciuta la cagnolina si è accoppiata col pastore tedesco…..
Insomma, in quella casa la situazione era tragica: nessun cane sterilizzato, il pastore tedesco relegato in camera da letto ( per non farlo accoppiare con le femmine ) e che piangeva tutto il giorno, Margot e l’altra femmina che continuavano a litigare… una situazione insostenibile.
La famiglia decide così di mettere in canile a Milano Margot ma il canile la rifiuta.
Così il veterinario consiglia alle famiglia l’eutanasia, con il pretesto di qualche morso occasionale… a questo punto una vicina di casa contatta una volontaria chiedendole aiuto.
La volontaria porta Margot in una pensione di Milano dove rimane invisibile e non curata.
Decide così di contattarci e di portarla da noi al Pet per essere rieducata, ridarle stabilità, serenità e fiducia.
Appena arrivata l’abbiamo curata agli occhi, sterilizzata, rimessa in forma e rieducata.
Ora,a distanza di qualche mese dal suo arrivo, Margot è pronta per trovare una famiglia.
Margot è un’amstaff che ha bisogno di fidarsi, di avere stabilità e certezze: tranquilla in passeggiata, brava al guinzaglio, compatibile con i suoi simili maschi.

Tutti i vaccini previsti dalla legge

Per lei cerchiamo una famiglia esperta in questa razza e dinamica.
Si affida vaccinata, chippata, sterilizzata, leishmania positiva bassa, previo colloqui pre e post affido.

Sei interessato?


CHIAMACISCRIVICI